Ho bisogno di pace e di una mano paziente che riaccosti le ciocche dei capelli scomposte sulla fronte.

Una voce pacata che racconti fiabe come fossero carezze.

Una tenda bianca alla finestra e un mazzo di fiori nel vaso, con l’acqua che brilla di luce mentre sulla tavola un pane lievita.

La notte grilli e cicale e la luna che canti senza parole.