Immagino le barche i loro sogni di derive, il mare aperto e poi l orizzonte confuso e sfatto.

Le vele ammainate come sirene stanche

L’ attesa inconfessata di una rotta che apra un varco sul confine tra mare e mare dove nessuno osa neppure con lo sguardo.