Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Author: Marcello Chinca

Home / Articles posted by Marcello Chinca (Page 3)
Georges Simenon. Il signor Cardinaud

Georges Simenon. Il signor Cardinaud

Hubert Cardinaud è un uomo rispettato e fiero dei risultati raggiunti, è sposato con Marthe, la donna che ha sempre amato già da ragazzo. La ama come si ama un essere inaccessibile, una divinità. Sebbene lei non lo ricambi mai dello stesso sentimento, la donna lo sposa, gli dà due figli. Accudisce la prole, provvede…

Continua a leggere >
Reinhold e Günther Messner sul Nanga Parbat

Reinhold e Günther Messner sul Nanga Parbat

La narrazione prende avvio dal protagonista, ossia da una delle vette più alte del mondo, la più inaccessibile, la più letale, il Nanga Parbat che in lingua urdu diventa la “montagna nuda”, in quella degli sherpa la “montagna del diavolo”, per la propaganda nazista la Schicksalsberg der Deutschen, la “montagna del destino dei tedeschi”. La…

Continua a leggere >
Mattia Madonia. Mahut

Mattia Madonia. Mahut

“Forse la vita si riduce all’atto finale, cancellando ogni parvenza di memoria del passato” Si dovrebbe leggere questo scriptum di Mattia Madonia un paio di volte, trattiamo di un romanzo sui generis nel panorama letterario italiano, di ardua decifrazione, perché costruito in un gioco ad incastri la cui definizione finale si profila solo retrospettivamente quasi…

Continua a leggere >
Maria Rosa Cutrufelli. L’isola delle madri

Maria Rosa Cutrufelli. L’isola delle madri

L’incipit del romanzo L’isola delle madri di Maria Rosa Cutrufelli ha qualcosa di inquietante e paradigmatico al contempo perché se da un lato prefigura uno scenario di devastazione ambientale e sociale da The Day After, dall’altro non è altro che la fotografia attuale di quanto il mondo sta già subendo in termini di autodistruzione. Lo…

Continua a leggere >
Nadia Comăneci, la stella del volo

Nadia Comăneci, la stella del volo

È il secondo giorno dei Giochi olimpici di Montréal del 1976, in Canada, quando Nadia Comăneci, una ginnasta rumena di appena 14 anni, 40 chili di peso, 150 centimetri di altezza, si presenta alla finale delle parallele asimmetriche. La sua esecuzione è strabiliante, il suo corpo pare volteggiare contro la legge della gravità, i passaggi…

Continua a leggere >
Bernard Moitessier e la Golden Globe Race

Bernard Moitessier e la Golden Globe Race

Lui era l’uomo dei sogni, l’uomo della rivolta contro la vita organizzata, irriducibile al capitalismo come implacabile avversario del socialismo reale, l’uomo che scrisse contro la incombente civiltà del consumi, l’uomo che immaginava un’umanità felice e pacifica senza bisogni, che scrisse personalmente ai più preminenti Capi di Stato perché venissero piantati alberi di frutta in…

Continua a leggere >
Teófilo e Ali a L’Avana

Teófilo e Ali a L’Avana

Teófilo Stevenson fu uno dei più grandi pesi massimi della storia della boxe assieme a Muhammad Ali, ma a differenza di Ali fu il solo che nell’ambito della boxe non abbia mai combattuto per denaro, mentre Ali guadagnava milioni di dollari. Teófilo vinse tre medaglie d’oro in tre consecutive olimpiadi, dal 1972 (Monaco di Baviera)…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!