Beatrix Potter e Helen Oxenbury. Cappuccetto Rosso

Home / Rubriche / Beatrix Potter e Helen Oxenbury. Cappuccetto Rosso

«Come in tutti i veri libri per ragazzi, il meraviglioso vive qui, nascosto dentro il nostro mondo».

Pietro Citati

«Anche i dubbi sulla realtà e le sue interpretazioni fanno parte della realtà».

Marco Teodonio, libero pensatore in Latina

Trascorrere del tempo in casa può rivelarsi inaspettatamente interessante. Mentre sogniamo di liberarci da qualcosa di così fastidioso che è proprio oltre la finestra, possiamo dare una bella occhiata alla nostra libreria, a qualche baule, alla soffitta che sta proprio sopra la nostra testa. Possiamo dunque ricorrere alla fantasia o a qualcosa di conosciuto che ci conforti oltremodo.

Ora, immaginate di essere da qualche altra parte, e su tutto in quei luoghi così piacevoli e pieni di suggestioni che sono propri della campagna inglese.

Immaginate un bel picnic, e una storia che più classica non si può. Leggete con un bel tono di voce e iniziate ad affascinare il vostro piccolo pubblico domestico.

Vi aiuterà in questa avventura il libro Cappuccetto Rosso raccontato da Beatrix Potter, edito da Mondadori.

Il libro, basato sulla versione di Charles Perrault, è illustrato meravigliosamente da Helen Oxenbury che, come scrive nella nota introduttiva, si è divertita particolarmente nel disegnare i «prati punteggiati di fiori selvatici, boschetti di betulle, ed orti» e soprattutto quel tipaccio astuto e terribile del Lupo: «Si può immaginare un tipo più sinistro? È stato un divertimento metterci le grinfie sopra!».

A noi non resterà che goderci questo meraviglioso classico sapientemente rivisitato, e tenere incollati alle nostre labbra i nostri figli, creando attraverso una storia così viva e familiare nelle mente di ognuno di noi, una piccola e confortevole magia che resterà nei giorni a venire. Una magia che non potrà essere spolverata o soffiata via.

Le illustrazioni della Oxenbury hanno risposto perfettamente con umorismo e carattere all’oscurità di Cappuccetto Rosso. Beatrix Potter ha saputo inventare un finale aperto in cui il lettore, piccolo o grande che sia potrà trasformarsi in uno scrittore ed immaginare la sorte della vecchia conoscenza di tutti noi che è il Lupo.

La cura nelle cose che amiamo è il miglior viatico per non perderci mai d’animo.

La semplicità e la forza di questa favola ci ricordano che siamo storie nella mani degli scrittori, siamo i ricordi di qualcuno, siamo molte possibilità come lultima pagina di questo libro, di questa interessante versione inedita.

Siamo gli occhi nel momento in cui si sollevano dalla lettura e nuovamente guardano il mondo.

Siamo ciò che rimarrà.

Siamo le storie che lasceremo raccontare.

Edoardo M. Rizzoli

 

Recensione al libro Cappuccetto Rosso di Beatrix Potter, illustrazioni di Helen Oxenbury, Mondadori, traduzione di Augusto Macchetto, 2019, pagg. 43, euro 16.

Satisfiction compie 10 anni!!!

Dieci anni di libertà editoriale, di libertà editoriali di inediti, rubriche, anteprime, recensioni. Satisfiction è sempre rimasta accessibile a tutti.
Se pensi che la conoscenza che ti ha dato Satisfiction valga 2 €, dedicaci un minuto per fare una donazione. Dimostra quanto la conoscenza libera e gratuita sia importante. Se sei una di quelle straordinarie persone che hanno donato, ti ringraziamo di cuore.