Le poesie sono già state scritte tutte dai veri poeti?

O le parole che esistono, unite ai sentimenti ai nostri silenzi adoranti, alle nostre piccole perversioni e meraviglie, nascondono ancora la possibilità di crearne altre?