PER UN PUGNO DI PAROLE / 7

Home / Rubriche / Epochè / PER UN PUGNO DI PAROLE / 7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eccoci qui care amiche e cari amici col settimo appuntamento della mia silloge 32 POESIE.

Non ho nulla da aggiungere se non augurarvi buona lettura.

#

 

1

All’ora in cui

La luna è una cetra

Io suono i miei capelli tra le dita

scemando nel respiro della vita

Sento i passi silenziosi del mio amore

Che sussurra dolcemente di morire.

(passavano i rosari mano a mano

E sottili veli scuri

Di donne che sbiadivano lontano).

#

2

All’ora in cui

La luna è più sottile

Io cerco qualche stella con le dita

Sepolto nelle occhiaie della notte

Cieca in queste tasche sbronze

Ormai vuote di vita.

(passano i giorni miei come pensieri

Occhi sfondati nel fondo dei bicchieri).

#

 

3

A lungo ti parlerò

Del mio carnevale obsoleto

Nella spirale del ventaglio

Dove attendo e resto quieto.

A lungo tacerò

Le parole a repentaglio

Nel cappello dei pensieri

Aggrovigliato sul binario.

#

4

Volli sognare ancora

Un piccolo patto col tempo

L’odore d’incenso

Le litanie l’ansimare

Osservare con gli occhi

Di bestia cauta

Poi tornare cacciatore affamato.

E stupirmi della tua caducità

Ed essere vuoto per sempre.

Oliviero Malaspina

Leggi anche Per un pugno di parole / 6