Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Ti ho rivista

Home / Archive by category "Ti ho rivista"

Le riviste letterarie indipendenti sono una gran figata, non c’è dubbio.
Dietro qualsiasi numero (cartaceo o sul web) di una rivista letteraria c’è un micromondo dove si condivide attenzione, curiosità, selezione, editing ma soprattutto passione. Una passione autentica perché finalizzata soltanto al risultato finale, nessuna speculazione né tantomeno un ritorno economico. Se ci si pensa un attimo, le riviste letterarie non avrebbero nessun motivo pratico per esistere: richiedono tantissimo tempo, non si riescono ad auto- finanziare e hanno pochissimo mercato, eppure ogni anno gruppi di appassionati inventano un nome, cercano una riconoscibilità, passano nottate intere alla scelta dei testi, all’editing, alla grafica, seguono gli esordienti, viaggiano per promuovere la rivista (per quanto si può), cercano di farsi pubblicità, partecipano a eventi letterari rimanendo seduti ore davanti a un banchetto defilato senza che nessuno si avvicini mai per dare un’occhiata. Eppure nascono (e purtroppo muoiono) in Italia tantissime riviste letterarie ogni anno, e con questa rubrica voglio raccontare la loro storia con delle interviste tutte simili (per dare a tutte le riviste lo stesso spazio) chiedendo cosa cercano, facendomi raccontare qualche episodio della loro esperienza, se hanno delle regole precise e cosa deve fare uno scrittore per pubblicare per loro.

Birò. Intervista alla Redazione

Birò. Intervista alla Redazione

Biró (o biroconlaccento) più che una rivista è uno spazio letterario dove si può trovare una vasta pluralità di io narranti con rubriche originali (storiviste), racconti a tema ed eventi dove ognuno porta il proprio sguardo sulla realtà e una propria firma. Sotto l’intervista alla redazione. Michele Crescenzo  # Cosa ti/vi ha spinto a creare…

Continua a leggere >
Pro.Vocazione. Intervista alla Redazione

Pro.Vocazione. Intervista alla Redazione

Pro.Vocazione è una rivista giovanissima fondata da un uomo ( Davide Ricchiuti) che pubblica solo contributi di autrici, stampata su carta riciclata. Ogni numero è dedicato a un tema del dibattito contemporaneo sulla questione femminile.  Michele Crescenzo Cosa ti/vi ha spinto a creare una rivista letteraria? E quanto tempo fa è successo? Ho creato la…

Continua a leggere >
Rivista Blam. Intervista alla Redazione

Rivista Blam. Intervista alla Redazione

Rivista Blam ha una redazione tutta al femminile, sul loro sito potete trovare racconti, recensioni, podcast e approfondimenti letterari e sociali esposti in modo semplice e chiaro. Non sono soltanto attente e precise ma anche innovative: hanno, infatti, creato una video-rubrica per tradurre i racconti in lingua dei segni, dando di colpo un nuovo significato…

Continua a leggere >
Crack. Intervista alla Redazione

Crack. Intervista alla Redazione

La rivista Crack è un concentrato di “dis-connessioni” letterarie. È gratuita (ma gratis non vuol mica dire sciatto?) e autogestita (per questo non ha padroni) e a tutta la redazione non piace annoiarsi per questo cercano racconti ben scritti, sperimentali, che possano stupire e rompere anche qualche schema. Michele Crescenzo # Cosa ti/vi ha spinto…

Continua a leggere >
Lunario. Intervista alla Redazione

Lunario. Intervista alla Redazione

Lunario è una rivista indipendente che pubblica su ogni numero, tre testi di scrittori italiani e uno di un autore internazionale. Il nome rimanda alla notte, allo spazio, attinge a un campo semantico astronomico ma ha anche un significato diverso: il lunario è infatti un almanacco con racconti, oroscopi e previsione sul raccolto molto diffuso…

Continua a leggere >

StreetBook Magazine. Intervista a Simone Piccinni

StreetBook Magazine è una rivista letteraria “audace” nelle scelte grafiche e nei racconti selezionati e che invita a vivere la strada, le città, il mondo uscendo dai soliti schemi restrittivi di un social network (anche il nome nasce come contrapposizione a Facebook) A queste domande ha risposto Simone Piccinni. Cosa vi ha spinto a creare…

Continua a leggere >

Bomarscè. Intervista a Fabrizio Aurilia

Bomarscè è una storica rivista letteraria del 2020 fondata da tre ragazzi che abitano a Milano. Pubblicano soltanto racconti e hanno una veste grafica elegante e semplice. A queste domande ha risposto Fabrizio Aurilia. Cosa ti/vi ha spinto a creare una rivista letteraria? E quanto tempo fa è successo? Come ho detto una volta allo…

Continua a leggere >
Marvin rivista. Intervista alla Redazione

Marvin rivista. Intervista alla Redazione

Cosa ti/vi ha spinto a creare una rivista letteraria? E quanto tempo fa è successo? L’impulso è stato dato dal bisogno di guardare sotto le gonne delle altre riviste. Volevamo sviscerare i meccanismi dietro la costruzione di un testo, saggiare le diverse modalità di rapporto con l’autore, ma soprattutto discutere di creatività. Il risultato del…

Continua a leggere >
Spore. Intervista alla Redazione

Spore. Intervista alla Redazione

Cosa ti/vi ha spinto a creare una rivista letteraria? E quanto tempo fa è successo? L’idea se ne stava nascosta e sotterrata da qualche parte nella nostra testa da un po’ di tempo, ma alla fine la parte più impulsiva della redazione ha perso la pazienza (cosa che accade di frequente) e si è messa…

Continua a leggere >
Crack. Intervista alla Redazione

Crack. Intervista alla Redazione

Cosa ti/vi ha spinto a creare una rivista letteraria? E quanto tempo fa è successo? Ci ha spinto il fatto che eravamo in crisi d’astinenza. Come sai, se no te lo diciamo ora, i 4/5 dei redattori di CRACK arrivano dalla rivista Carie perciò già qualche ora dopo la separazione ci mancavano i racconti da…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!