Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Author: Anna Vallerugo

Home / Articles posted by Anna Vallerugo
Alessandro Cinquegrani. Pensa il risveglio

Alessandro Cinquegrani. Pensa il risveglio

Pensa il risveglio (Terra Rossa Edizioni), atteso ritorno al romanzo di Alessandro Cinquegrani dopo Cacciatori di frodo edito da Miraggi nel 2012 – esordio potente, finalista al Premio Calvino e candidato al Premio Strega, ora in fase di traduzione per il mercato francese – si apre con un inganno, apparentemente: il lettore viene introdotto per…

Continua a leggere >
Patrizio Zurru. Endecascivoli

Patrizio Zurru. Endecascivoli

Sessantacinque racconti brevi, lampi concentrati di senso: una serie di schegge apparentemente slacciate tra di loro, unite da un filo della memoria, quella di un’intera generazione che oggi tira qualche conto e alle volte vince, alle volte perde. Si presentano così gli Endecascivoli di Patrizio Zurru (per Miraggi), come esercizi del e sul ricordo, pagine…

Continua a leggere >
Davide D’Urso. I famelici

Davide D’Urso. I famelici

Ci sono padri che appartengono alla generazione del fare: sorretti da una spinta incrollabile all’affrancamento da una condizione sociale che trovano inappagante, pare segnino una linea verso l’alto che dovrebbe, nelle migliori intenzioni, tracciare il solco in cui i figli avrebbero l’obbligo di accomodarsi per proseguire, con un passaggio del testimone, le loro fortunate attività…

Continua a leggere >
Mario Tobino. Il figlio del farmacista

Mario Tobino. Il figlio del farmacista

Con una scelta controcorrente – coraggiosa, di questi tempi – rinasce la storica casa editrice Vallecchi di Firenze e immette sul mercato la ristampa di un titolo già nel proprio catalogo e certamente significativo, Il figlio del farmacista, prima opera di narrativa di Mario Tobino uscita dopo tre raccolte di poesia. Pubblicato nel 1942 e…

Continua a leggere >
Martino Ciano. Oltrepassare

Martino Ciano. Oltrepassare

Prende l’abbrivio da una dichiarazione programmatica Oltrepassare, ultimo libro di Martino Ciano pubblicato da A&B edizioni del gruppo Bonanno, in libreria da pochi giorni: Oggi inizio a scrivere una storia, forse realmente accaduta, forse inventata. Non lo so! Non rivelo neanche il mio nome. Non ho bisogno di un’identità, tantomeno dei lettori. Per quale motivo…

Continua a leggere >
Francesco Permunian. Il rapido lembo del ridicolo

Francesco Permunian. Il rapido lembo del ridicolo

Per chi si occupa di libri è una gioia poter mettere gli occhi sul diario di uno dei propri scrittori preferiti. Uno scritto che si fa pubblico, passato certo attraverso il filtro della scrematura, censoria – in senso lato, non moraleggiante – dell’autore stesso, delle scelte personali a monte della pubblicazione: nondimeno illuminante, formativo, assolutamente…

Continua a leggere >
Daniele Petruccioli. La casa delle madri

Daniele Petruccioli. La casa delle madri

Ci sono case che accolgono, curano, si fanno porto di consolatori arrivi o dolorose partenze, rimangono, nell’idea di chi le abita – o vi è abitato – immutabili, quinte solide sullo sfondo. Nel tempo però, con l’avvicendarsi delle generazioni, perdono fissità, vengono piegate alla funzionalità o ai capricci di un’estetica corrente: si vedono privare di…

Continua a leggere >
Francesca Mazzucato. La collagista

Francesca Mazzucato. La collagista

Realizzare un collage implica scegliere tra pezzi che hanno avuto già una vita, selezionare i più significativi, reinterpretarli, dare loro altro senso. La collagista è il mestiere che si è scelta la protagonista dell’ultimo, intenso romanzo di Francesca Mazzucato, che narra – come sempre con voce riconoscibile e irripetibile – di un’intensa passione fatta di…

Continua a leggere >
Lina Agostini. Diario scandaloso di una vecchia

Lina Agostini. Diario scandaloso di una vecchia

A narrare il Diario scandaloso di una vecchia è una voce limpida e spietata. Ci racconta di una donna nata in Toscana che a diciassette anni va in sposa – per scelta – a un preside. Siamo all’inizio degli anni Sessanta, in un’Italia severa e giudicante: annoiata da una vita precocemente adulta, l’allora ragazza scrive…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!