Gianluca Antoni. Io non ti lascio solo

Home / Recensioni / Gianluca Antoni. Io non ti lascio solo

La strada bianca finisce all’entrata, è chiusa da un enorme cancello di ferro arrugginito”. Dietro quelle inferriate la vita di Filo e Rullo, protagonisti del romanzo di Gianluca Antoni “Io non ti lascio solo”, edito da Salani nella nuova collana Le Stanze,  prenderà una direzione inaspettata.

I due ragazzi si avventureranno nei boschi alla ricerca di Birillo,  il cane di Filo, fuggito durante un temporale. 

Arriveranno fino alla casa di Guelfo Tabacci, l’uomo su cui da anni si sovrappongono malevole voci, su cui aleggia il sospetto della sparizione del figlio. 

Leggeremo i diari dei due ragazzi ritrovati, per caso, anni dopo.

Su ogni pagina calerà come una nebbia, le cui parole spunteranno attraverso quel candido vapore come tasselli di verità e sveleranno più di un segreto.

Questo romanzo ci racconta che la giovinezza non è un sogno, non è un luogo innocente, non appartiene alla fiaba, la giovinezza appartiene alla realtà, è fatta delle nostre fragilità che, come un cupo rumore, tendono a calmarsi quando “camminiamo mano nella mano e occhi negli occhi”*.

Quando impariamo ad alleviare il dolore succhiandoci le ginocchia sbucciate, impariamo anche a sputare via il sangue.

Con gli anni ho scoperto che i bambini nelle loro cose hanno una volontà di ferro. Sanno ascoltare meglio il silenzio, sanno di poter resistere, e si offrono alla vita come al mistero. Lo fanno per di diventare grandi e lo fanno senza di noi. Un giorno all’improvviso, prendono un’abitudine ad uno strano aspetto: quello di essere diventati adulti.

Edoardo M. Rizzoli

Gianluca Antoni

Io non ti lascio solo

ed. Salani

€15,90

* S.King, A volte ritornano

Satisfiction compie 10 anni!!!

Dieci anni di libertà editoriale, di libertà editoriali di inediti, rubriche, anteprime, recensioni. Satisfiction è sempre rimasta accessibile a tutti.
Se pensi che la conoscenza che ti ha dato Satisfiction valga 2 €, dedicaci un minuto per fare una donazione. Dimostra quanto la conoscenza libera e gratuita sia importante. Se sei una di quelle straordinarie persone che hanno donato, ti ringraziamo di cuore.