Author: Paolo Melissi

Home / Articles posted by Paolo Melissi
Dario Borso. Tre quadernetti indiani

Dario Borso. Tre quadernetti indiani

Ci sono viaggi che segnano uno smarrimento, che disfano il viaggiatore; sono viaggi giovani, ma non c’entra l’età, è l’attitudine a perdersi, è saper stare in superficie che c’entra. In India la superficie è d’obbligo perché non c’è profondità, è tutto lì in superficie come la spazzatura sul fiume. Si vede a orizzonti. Ci sono…

Continua a leggere >
Cateno Tempio. Vita in frantumi

Cateno Tempio. Vita in frantumi

Vita in frantumi è, come avverte lo stesso autore, un “libro borioso e citrullo”, ovvero spassosissimo. Cateno Tempio, insegnante di filosofia e storia, catapultato dal mare della Sicilia al “clima di merda di Milano”, è alla sua seconda prova narrativa dopo L’eroe della montagna: ascesa e caduta di Marco Pantani. Questo nuovo romanzo parla di…

Continua a leggere >
Luca Crovi. Draghi, dirigibili e mongolfiere

Luca Crovi. Draghi, dirigibili e mongolfiere

È la sera del 15 aprile del 1928: l’ardimentoso generale Umberto Nobile si alza in volo, a bordo del dirigibile Italia, decollando dal campo di volo di Baggio, alle porte di Milano, direzione Polo Nord. Prima di partire, tuttavia, compie un giro sulla città. Il suo sguardo spazia dall’Idroscalo alla Basilica di Sant’Ambrogio, dall’Arena ai…

Continua a leggere >
La musica del desiderio. Sonia Caporossi. Hypnerotomachia Ulixis

La musica del desiderio. Sonia Caporossi. Hypnerotomachia Ulixis

La musica del desiderio. Sonia Caporossi, Hypnerotomachia Ulixis, Carteggi Letterari, 2019: un’impressione… Il viaggio nella mente dell’io desiderate che Sonia Caporossi intraprende è bello, nel senso di estetico, e è estetico nel senso di anello che borda quell’impossibile a dire con le parole del linguaggio umano. In certo modo ho rivisto Flatlandia in quel pavimento…

Continua a leggere >
Ricordo di una quartina di Nanni Balestrini

Ricordo di una quartina di Nanni Balestrini

Ricordo una quartina di Nanni Balestrini e soprattutto come rise quella volta che gliela declamai:  «dei contadini che stavano scavando un campo trovano sottoterra una gazzella con dentro quattro carabinieri chiedono come mai e il maresciallo risponde inseguivamo dei ladri ma a un certo punto quelli ci hanno seminati» che io sappia nessun altro inserì…

Continua a leggere >
Antonio Papagni. Dai Led Zeppelin allo Zen

Antonio Papagni. Dai Led Zeppelin allo Zen

Lo si può leggere come un romanzo di formazione, come un saggio e un viaggio nel costume musicale occidentale. Dai Led Zeppelin allo Zen di Antonio Papagni, uscito da CartaCanta, è costituito da un testo labirintico, in cui si entra partendo dagli anni ’70, per giungere ai ’90 attraverso una chiave narrativa che, di pagina…

Continua a leggere >