Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Author: Angelo Cennamo

Home / Articles posted by Angelo Cennamo
Lee Maynard. I reietti

Lee Maynard. I reietti

Crum non è un luogo di fantasia, esiste per davvero. Lee Maynard ci è nato e vissuto prima di fuggire via come il giovane protagonista della sua trilogia, che si conclude con I Reietti, nel 2012. In Italia The Scummers è arrivato ventidue anni dopo con Mattioli 1885 e la traduzione di Nicola Manuppelli. Poco più…

Continua a leggere >
James Ellroy. Gli incantatori

James Ellroy. Gli incantatori

Freddy Otash è veramente esistito. Nacque nel Massachusetts nel 1922. Tra gli anni Cinquanta e Sessanta fu il re indiscusso degli investigatori privati di Hollywood, il “Cerbero” di Hollywood. Scrisse libri di memorie, articoli, recitò in film di insuccesso. Estorsore freelence, spalatore di fango per giornali scandalistici come “Confidential”, il nostro Freddy si dice abbia guadagnato molti…

Continua a leggere >
Catherine Lacey. Biografia di X

Catherine Lacey. Biografia di X

Catherine Lacey, nata a Tupelo, nel Mississippi, meno di quarant’anni fa, è tra le voci più innovative della letteratura nordamericana di questo secolo. Dopo i successi di Nessuno scompare davvero, Le risposte e A me puoi dirlo (in Italia editi da Sur), è arrivato in libreria in questi giorni Biografia di X (ancora con Sur…

Continua a leggere >
Giorgio Biferali. Sono quasi pronto

Giorgio Biferali. Sono quasi pronto

Ci vuole un bel po’ di coraggio per scrivere una storia familiare, raccontare la gravidanza della tua compagna e la paura per la morte di mamma che potrebbe annunciarsi negli stessi giorni del parto. Sono argomenti da maneggiare con cura, troppo scivolosi per non impedirti di rimanere invischiato in certe commedie rosa come quelle di,…

Continua a leggere >
Willy Vlautin. Il cavallo

Willy Vlautin. Il cavallo

Un tempo Al Ward era un discreto musicista, suonava in cover band di Reno e Las Vegas, nei circuiti dei casinò. Componeva anche delle buone canzoni per altri, alternando periodi fortunati a stagioni di magra. Oggi Al vive a duemila metri di altitudine, nel deserto del Nevada, dentro una baracca senza elettricità né acqua corrente,…

Continua a leggere >
Alessandro Piperno. Aria di famiglia

Alessandro Piperno. Aria di famiglia

“Quando ero giovane pensavo di odiare tutti, ma quando sono cresciuto ho capito che sono solo i bambini che non sopporto…” inizia con una citazione di Philip Larkin Aria di famiglia di Alessandro Piperno, sequel di Di chi è la colpa, uscito tre anni prima sempre con Mondadori. Come nel libro precedente, la storia è…

Continua a leggere >
Leif Enger. Wirgil Wander

Leif Enger. Wirgil Wander

Il nome di Leif Enger, scrittore del Minnesota sulla sessantina, è essenzialmente legato alla sua opera prima. Nel 2001 La pace come un fiume, recentemente inserito tra i libri della collana Americana curata da Sandro Veronesi per il Corriere della sera, fu salutato come uno dei primi capolavori del nuovo secolo – il 2001 è…

Continua a leggere >
Ron Rash. Il custode

Ron Rash. Il custode

Quanti anni abbiamo dovuto aspettare perché Ron Rash, uno dei maggiori scrittori americani e voce di spicco dell’Appalachian literature (James Still, Lee Maynard, Chris Offutt, David Joy… il serbatoio è profondissimo) venisse finalmente tradotto anche in Italia? Escludendo la fugace apparizione di Una folle passione, tra il 2008 (Serena) e il 2014 (Salani), direi un…

Continua a leggere >
Melinda Moustakis. 150 acri

Melinda Moustakis. 150 acri

È l’angolo estremo del continente americano, in alto, a ovest, guardando la mappa. Uno Stato americano che non confina con nessun altro Stato americano. Nel 1956, quando ha inizio questa storia, l’Alaska non è neppure uno Stato ma una terra di nessuno, con poche strade, poche case. Insomma, un posto selvaggio, inospitale, per quanto anche…

Continua a leggere >
Don Winslow. Città in rovine

Don Winslow. Città in rovine

Dieci anni prima era fuggito dal Rhode Island su un’auto scassata, con un figlio di diciotto mesi, un padre rimbambito e un paio di borsoni stipati nel bagagliaio, inseguito dalla mafia e dai federali. Oggi Danny Ryan è socio di due hotel sulla Strip di Las Vegas, ha una grossa villa e centinaia di milioni…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!