Author: Gianpaolo Serino

Home / Articles posted by Gianpaolo Serino
Perché le classifiche dei libri non comprendono anche le biblioteche?

Perché le classifiche dei libri non comprendono anche le biblioteche?

In dieci anni Satisfiction ha recensito migliaia di libri, proposto centinaia di inediti di grandissimi scrittori italiani e internazionali, scoperto nuovi talenti oggi diventati scrittori di spessore o recensito per primi romanzi diventati poi di culto: da Revolutionary Road di Richard Yates (minimum fax) a Stoner di John Williams (Fazi editore)- in quest’ultimo caso l’editore…

Continua a leggere >
Sandro Veronesi, “Il colibrì”

Sandro Veronesi, “Il colibrì”

Più che un romanzo è un capolavoro: Il colibrì di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo) è una chiara e forte accusa a una media borghesia che ha fatto più vittime di qualunque guerra. Il conformismo, lo stare fermi a guardare il mondo mentre lo bisognerebbe ascoltare, le ali immobili dei nostri sogni intrappolati nei…

Continua a leggere >
Anteprima. Willy Vlautin, The free

Anteprima. Willy Vlautin, The free

Il suo nuovo album è uscito da alcune settimane e Willy Vlautin è stato definito dalla critica americana il miglior portavoce del “country-soul”, dodici canzoni dove si raccontano le storie di persone al margine della società, di gente che fa a pugni con la vita. Willy Vlautin è conosciuto, però, anche come scrittore, amatissimo da…

Continua a leggere >
Anteprima. Paolo Cioni, La verità a pagina 31

Anteprima. Paolo Cioni, La verità a pagina 31

Paolo Cioni è il ‘Dave Eggers italiano’: è editore (di Mattioli 1885), giornalista (è caporedattore di «Satisfiction»), traduttore (di scrittori di lingua anglo-americana come Aldous Huxley e Charles Webb), architetto e designer (il font che contraddistingue i libri della sua casa editrice è giunto tra i finalisti del “Compasso d’Oro”), ideatore di una rivista considerata…

Continua a leggere >
INEDITI! Martin Scorsese, Chi siamo noi?

INEDITI! Martin Scorsese, Chi siamo noi?

Nel novembre del 1993, una settimana dopo la morte del celebre regista Federico Fellini, il New York Times pubblicò un articolo a firma di Bruce Weber in cui manifestava insofferenza per i film apparentemente oscuri, misteriosi di registi come Fellini. Tra coloro che lessero l’articolo c’era anche Martin Scorsese, che rispose per lettera. Gian Paolo…

Continua a leggere >
La critica a (s)comparsa

La critica a (s)comparsa

Per essere ottimisti siamo alla fine. Alla fine della critica letteraria (quella musicale, non so, non vorrei sparare nel “mucchio” che è sempre come sparare sulla Croce Rossa). Sono anni, forse decenni, che il concetto di “morte della critica” ci ammorba con petulanti dibattiti che nel frattempo dalle “terze pagine” sono passate, non solo come…

Continua a leggere >