Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Author: Marcello Chinca

Home / Articles posted by Marcello Chinca
Aleksandr Solženicyn. Una giornata di Ivan Denisovič’

Aleksandr Solženicyn. Una giornata di Ivan Denisovič’

Ho riletto ‘Una giornata di Ivan Denisovič’ di Aleksandr Solženicyn, capolavoro della Letteratura russa (versione aggiornata e non censurata, riapparso da Edizioni Einaudi) tradotto egregiamente da Ornella Discacciati.  Il libro fu pubblicato sulla rivista Novyj Mir nel 1962 in pieno disgelo politico che si ricorderà inaugurato da Kruscev al XX Congresso, quel Rapporto del Segretario…

Continua a leggere >
Bernardo Bertolucci. Il mistero del cinema

Bernardo Bertolucci. Il mistero del cinema

Letto tutto d’un fiato in una notte, Il mistero del cinema, edito dalla Nave di Teseo e scritto da Bernardo Bertolucci in occasione del conferimento della laurea honoris causa nel 2014 da parte dell’Università di Parma. Curato da Michele Guerra, con una toccante prefazione di Clare Peploe, è un testo di sfolgorante sintassi nel quale…

Continua a leggere >
Edith Bruck. Il pane perduto

Edith Bruck. Il pane perduto

‘Tanto tempo fa c’era una bambina che, al sole della primavera, con le sue treccine bionde sballonzolanti correva scalza nella polvere tiepida. Nella viuzza del villaggio dove abitava che si chiamava Sei Case c’era chi la salutava e chi no’ Edith Bruck, a sessant’anni dal suo primo libro, innesta (col romanzo Il Pane perduto, edito…

Continua a leggere >
Gianrico Carofiglio. La Disciplina di Penelope

Gianrico Carofiglio. La Disciplina di Penelope

Gianrico Carofiglio con la Disciplina di Penelope, edito da Mondadori, torna al Giallo, immerge il lettore nei meandri delle inchieste giudiziarie che lui stesso ha conosciuto durante gli anni in cui ha esercitato la funzione di pubblico ministero, rinvanga con questo romanzo tecniche investigative, pedinamenti, confidenze, risultati autoptici, esami del dna, intercettazioni ambientali, il tutto…

Continua a leggere >
Christian Kracht. I morti

Christian Kracht. I morti

I morti di Christian Kracht (La nave di Teseo 2021) compone una narrazione ambientata nel mondo del cinema nel periodo di passaggio dal muto al film sonoro, siamo agli inizi degli anni ’30, Hollywood domina la scena mondiale e il Giappone intende contrastare questa espansione coloniale attraverso un’alleanza con la Germania di Weimar ingaggiando un…

Continua a leggere >
Mauro Garofalo. Ballata per le nostre anime

Mauro Garofalo. Ballata per le nostre anime

È un romanzo sui generis Ballata per le nostre anime, di Mauro Garofalo. Perché rileva da subito il suo esito cruento. In una mattina del 13 luglio 1914 Simone Pianetti, onesto lavoratore, padre di famiglia, massacra a fucilate sette abitanti del suo paese, cinque uomini e due donne, per poi fuggire sui monti e varcare il confine…

Continua a leggere >
Cormac McCarthy. Suttree

Cormac McCarthy. Suttree

The Opus Magnum of McCarthy, Suttree, is a beautiful and terrible book at the same time, a poverty epic, of the irredictable poverty of the poor reduced to Archetypes of humanity, whose unique comfort consists of oblivion and alcohol, in a city scenario reduced to cloaca, degradation, greed, violence. Sut the protagonist is not as…

Continua a leggere >
Joyce Carol Oates. Pericoli di un viaggio nel tempo

Joyce Carol Oates. Pericoli di un viaggio nel tempo

Joyce Carol Oates in Pericoli di un viaggio nel tempo (Hazards of Time Travel) edito dalla Nave di Teseo, porta alle estreme conseguenze tutto il peso politico e direi antropologico connesso all’ossimoro di “Guerra al terrore” inaugurato da George J. Bush dopo l’attacco alle Torri gemelle del 2001. La scrittrice lo immagina operativo nel 2040,…

Continua a leggere >
Lojze Kovačič. Il bambino in esilio. I migranti. Volume 1

Lojze Kovačič. Il bambino in esilio. I migranti. Volume 1

Con il libro Il bambino in esilio. I migranti. Volume 1 (meritoriamente pubblicato quest’anno dalla Nave di Teseo) lo scrittore sloveno Lojze Kovačič racconta una discesa nell’inferno dell’estraniazione linguistica, della retrocessione sociale, finanche della fame. Nato nel 1928 a Basilea da padre sloveno e da madre franco-tedesca Kovačič all’età di dieci anni, assieme ai genitori…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!