Recensioni

Home / Archive by category "Recensioni"
David Szalay, Turbolenza

David Szalay, Turbolenza

  Meritatamente celebrato per il suo precedente romanzo (Tutto quello che è un uomo), David Szalay ripropone un altro testo circolare, di notevole suggestione, costituito da brevi racconti connessi fra loro (il personaggio, apparentemente marginale, che entra in scena per ultimo, riceve il testimone e diventa il protagonista del segmento narrativo successivo) formando una storia…

Continua a leggere >
Tom Lanoye, Il terzo matrimonio

Tom Lanoye, Il terzo matrimonio

  Maarten Seegrebs tutto si sarebbe aspettato tranne questa proposta. Anche se sarebbe più giusto dire che a questo punto della propria vita Maarten non si aspettava proprio niente. Ormai avanti con l’età, rimasto senza lavoro dopo essere stato un location scout («Scegliete un film nostrano. I luoghi più belli, gli scenari più strabilianti, li…

Continua a leggere >
Eleonora Molisani. Affetti Collaterali

Eleonora Molisani. Affetti Collaterali

In una Milano che è monumento alla fierezza, sempre composta, pulita, discreta, ma anche città pensierosa, preoccupata, inquieta, si muovono sei personaggi in un momento di profonda crisi esistenziale. I due – apparentemente – principali sono Nero e Scura, coppia di larghe possibilità economiche, modelli di un successo profondamente voluto, costruito con accanimento, che vivono ora sprofondati nelle zolle…

Continua a leggere >
Rowan Hisayo Buchanan, Innocua come te

Rowan Hisayo Buchanan, Innocua come te

Hisayo Buchanan, scrittrice americana di padre inglese e madre giapponese, dopo aver collaborato con i suoi racconti a una vasta serie di prestigiose testate internazionali, esordisce con questo capolavoro nel romanzo. Il testo ha una fantastica fluidità che, volutamente, non raggiunge un tono musicale, optando per un registro più asciutto e rude, aderendo al meglio…

Continua a leggere >
Dacre Stoker e J.D. Barker, Dracul

Dacre Stoker e J.D. Barker, Dracul

“Non è logico supporre che persino le favole più stravaganti celino un fondo di verità?”   Ho letto  DRACUL di Dacre Stoker e J.D. Barker, pubblicato dalla Casa Editrice Nord nella traduzione di Francesco Graziosi, poco tempo dopo aver letto un altro libro sulla storia di Dracula: I poteri delle tenebre, di Valdimar Asmundsson (Carbonio…

Continua a leggere >
Clemens Meyer, Il silenzio dei satelliti

Clemens Meyer, Il silenzio dei satelliti

Keller Editore, dopo il romanzo di culto Eravamo dei grandissimi (2016), ha pubblicato un nuovo libro del grande Clemens Meyer, uno dei maggiori scrittori tedeschi contemporanei: si tratta di una raccolta di racconti pervasi di magia, dove abbondano gli incontri inaspettati, quelli che la vita ci riserva in pochi momenti della nostra esistenza. Nasce così…

Continua a leggere >
Cateno Tempio. Vita in frantumi

Cateno Tempio. Vita in frantumi

Vita in frantumi è, come avverte lo stesso autore, un “libro borioso e citrullo”, ovvero spassosissimo. Cateno Tempio, insegnante di filosofia e storia, catapultato dal mare della Sicilia al “clima di merda di Milano”, è alla sua seconda prova narrativa dopo L’eroe della montagna: ascesa e caduta di Marco Pantani. Questo nuovo romanzo parla di…

Continua a leggere >
Jean-Michel Jarre, Mélancolique Rodéo

Jean-Michel Jarre, Mélancolique Rodéo

di Samuel Chamey   Jean-Michel Jarre, ed è già poesia al solo scandagliarne l’articolazione fonetica, ancor di più se sospinti dal francesismo linguistico. Figlio d’arte (quel Maurice Jarre compositore di Ghost, Witness, Passaggio in India, Il dottor Zivago, Lawrence d’Arabia, nda) e figlio di France Pejot, membro della resistenza francese sopravvissuta ai campi di concentramento….

Continua a leggere >