Recensioni

Home / Archive by category "Recensioni"
Il rifiuto di obbedire, Lev Tolstoj

Il rifiuto di obbedire, Lev Tolstoj

Il grande scrittore russo Lev Tolstoj (1828-1910), noto per i capolavori Guerra e pace (1865-1869) e Anna Karenina (1887), fu anche vigoroso pensatore, indefesso difensore della libertà individuale e sociale. Per questo è spesso associato agli anarchici, pur non essendolo, se non nella misura in cui considerava qualsiasi potere (politico o religioso) un’usurpazione da contrastare….

Continua a leggere >
J.G. Ballard, Un gioco da bambini

J.G. Ballard, Un gioco da bambini

“Colui che crede che ci siano peccati che egli non può commettere, non è cristiano”. Léon Bloy La casa era al centro di un giardino abbandonato dietro la basilica. Non dimenticheremo mai più, i miei convitati ed io, il momento inatteso in cui la campana scandì i colpi solenni in tre riprese. Vedemmo allora quei…

Continua a leggere >
Michel Houellebecq, Cahier

Michel Houellebecq, Cahier

Gli altri continuano la loro danza esistenziale / Voi siete protetti da un vetro trasparente / L’inverno è tornato. La loro vita sembra reale. / Forse, da qualche parte, l’avvenire attende. Il libro sacro per capire o almeno cercare di comprendere al meglio la personalità di Michel Houellebecq, poliedrico autore di romanzi, poesie e saggi…

Continua a leggere >
Matteo Speroni. Milano rapisce

Matteo Speroni. Milano rapisce

È un’opera che sfugge alla facile classificazione: Milano rapisce di Matteo Speroni, edito da Fratelli Frilli Editori nella collana “Super Noir”, è un giallo-noir che deve la sua compiutezza e la sua “profondità” alla dimensione del pensiero e della riflessione filosofica, più che a quella dell’omicidio e dell’investigazione. Eppure si tratta di un’indagine del commissario…

Continua a leggere >
La verità a pagina 31, Paolo Cioni

La verità a pagina 31, Paolo Cioni

Ho letto il libro senza smettere, presa da curiosità, incanto, desiderio di capire attraverso quali meccanismi l’autore riesca a creare un labirinto di situazioni, tutte reali, per indurre a penetrare in questa fiaba urbana, che non ha nulla di fiabesco ma è estremamente intrigante. Paolo Cioni si è formato sui grandi scrittori americani senza però…

Continua a leggere >
Patrick Syme, La Nomenclatura dei colori di Werner

Patrick Syme, La Nomenclatura dei colori di Werner

Il manoscritto, quella terminologia così in disuso da credere sia polvere essiccata da qualche malato del collezionismo ultrasecolare. Scrivere a mano? Perché mai un uomo dovrebbe utilizzare le mani per scrivere? Ce lo sentiremo ululare da qualche guru della (loro) nuova era nanotecnologica, in preda a quel tipico malanno di stagione che io chiamo collera…

Continua a leggere >
James Pettifer. Bruce Springsteen & Atlantic City

James Pettifer. Bruce Springsteen & Atlantic City

Inutile far finta che non sia così, professandosi magari avventuroso apolide in posa compiaciuta: ogni uomo di questo mondo sempre più globalizzato, sempre più piccolo, circoscrivibile, è e resterà innanzitutto figlio della sua terra. Questo vale per tutti, dallo sprovveduto (almeno apparentemente) villanello fino al metropolitano più doc e snob che possiate immaginare. Sempre, volgendo lo sguardo…

Continua a leggere >
Tommaso Landolfi, Del meno

Tommaso Landolfi, Del meno

L’elzevìro è un carattere tipografico, nitido ed elegante, creato nel XVII secolo dall’incisore Christoffel van Dyck per una famiglia di tipografi ed editori olandesi, gli Elzevier. Leggo cercando una definizione di questi scritti della raccolta edita da Adelphi, editore aduso alle preziosità letterarie. Preziose infatti queste pagine che emergono da un passato di “Giubbe Rosse”…

Continua a leggere >
Alfred J. Cohen, Matrimonio sotto zero

Alfred J. Cohen, Matrimonio sotto zero

“Il coniuge omosessuale”, come lo definisce il critico e ricercatore A. Kaye è il titolo che darei a questo libro se fosse stato scritto nel 2019. Se fosse stato scritto nel 2019 sarebbe un libro sull’omosessualità, ma il fatto che sia stato scritto nel 1889 lo rende il primo libro sull’omosessualità della Storia. Scritto da…

Continua a leggere >
B. Traven, Coriandoli il giorno dei morti

B. Traven, Coriandoli il giorno dei morti

«Chi crea non dovrebbe avere altra biografia che la sua opera. Se l’uomo non può essere conosciuto attraverso le sue opere, allora o l’uomo non vale niente o le sue opere non  valgono niente.» B.Traven   B. Traven, scrittore sconosciuto di bestseller e racconti, che pubblicò agli inizi del Novecento rimanendo nell’anonimato sino ad oggi, descrisse…

Continua a leggere >