Rubriche

Home / Archive by category "Rubriche"
Panico

Panico

Ieri sera – saranno state le dieci – hanno bussato alla porta. Anna si stava addormentando, e Claudio era pronto per andare a letto. Ci siamo allarmati. Io e Claudio ci siamo avvicinati alla porta e abbiamo chiesto chi fosse. “Il vicino” abbiamo sentito dire, “quello della porta accanto”. Ho subito aperto la porta. Siccome…

Continua a leggere >
7

7

L’ estate e le domeniche al mare con il costume da bagno come un tutù da ballerina, poi il rientro a casa la sera, come le rondini sotto la grondaia. La mia periferia era il confine con l’ infinito oltre il campo dietro casa. Sotto il grande pero che annunciava l’ inizio della primavera finiva…

Continua a leggere >
Meta. L’artigianato che tarda a morire

Meta. L’artigianato che tarda a morire

Qualche giorno fa sono stato a Meta di Sorrento per presentare il mio libro-dvd “Mater Matera” a “Geografia nascosta”, una rassegna culturale ideata e coordinata da Eugenio Lorenzano, un intellettuale vulcanico e generoso. Tornare a Meta di Sorrento – terra di grandi navigatori e di armatori, nonché di un importante meridionalista quale Salvatore Cafiero, direttore…

Continua a leggere >
Melisanda Massei Autunnali, Decameron felino

Melisanda Massei Autunnali, Decameron felino

L’opera si compone di dieci novelle per dieci giorni. Smontando e rimontando fiabe classiche e miti greci su frammenti di modernità. È l’impegno che il gatto CONTE si assume per consolare e divertire dieci gatti in attesa di soccorsi, dopo il disastro del Ponte Morandi a Genova. Ci riuscirà, al tempo stesso consolidando il patto…

Continua a leggere >
La ruggente flapper

La ruggente flapper

Nutro una dissoluta passione per comunione di lussuriosi sensi per le donne libere e scandalose del Ventesimo secolo, anime ribelli e pellegrine, dotate di notevoli appetiti sessuali, mosse da dirompente grinta e sostenute da inebriante autoironia. Nei ruggenti Venti in America fu coniato un termine per descrivere queste donne moderne e sopra le righe: flapper, donne indipendenti…

Continua a leggere >
La Napoli che amo

La Napoli che amo

Stamattina a Napoli piove. Fumo la prima sigaretta del giorno in piedi, affacciato sulla ringhiera di una piccola terrazza che affaccia su un cortile. Inizia a fare freddo. Sulla mia destra osservo lo scorcio di una strada trafficata del Vomero. Ogni tanto qualche colpo di clacson. Giù una studentessa in ritardo s’incammina frettolosa con un…

Continua a leggere >
Luca Brunoni, Silenzi

Luca Brunoni, Silenzi

Siamo agli inizi degli Anni Cinquanta e Ida, la protagonista di questo romanzo di Luca Brunoni intitolato Silenzi, appena uscito con Gabriele Capelli Editore, deve trasferirsi dalla città in cui vive in un piccolo villaggio di montagna. La madre, infatti, è venuta a mancare e il patrigno non è più intenzionato a tenerla con sé….

Continua a leggere >
Sandro Veronesi, “Il colibrì”

Sandro Veronesi, “Il colibrì”

Più che un romanzo è un capolavoro: Il colibrì di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo) è una chiara e forte accusa a una media borghesia che ha fatto più vittime di qualunque guerra. Il conformismo, lo stare fermi a guardare il mondo mentre lo bisognerebbe ascoltare, le ali immobili dei nostri sogni intrappolati nei…

Continua a leggere >