Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Rubriche

Home / Archive by category "Rubriche"
L’etica dell’uomo giaguaro

L’etica dell’uomo giaguaro

Valeria mi guardava seduta sul divano con aria di sfida. <<Perché mi guardi così?>> <<Come dovrei guardarti dopo tutto quello che mi hai detto? Non pensi di essere lo scapolo perfetto? Lasciami almeno dubitare>>. <<Dubitare? Non Ti fidi di me?>>. Sorride: <<Non è mancanza di fiducia, credo solo che forse quello che pensi di te…

Continua a leggere >
Fotofobia

Fotofobia

Vivo posseduto da preconcetti, mi avvolgono come i maglioni girocollo invernali. Stringono e quella stretta, inizialmente fastidiosa, con il passare del tempo si trasforma in un abbraccio. Non perché si sia allentata ma perché semplicemente vi ci siamo abituati. Così riconosco vivere gran parte della mia vita, avvolto da preconcetti generalmente filati in pura lana…

Continua a leggere >
R.A.M di Edoardo Erba

R.A.M di Edoardo Erba

«Bisogna diventare ambasciatori del coraggio dell’innovazione, del rischio della creatività. Sarebbe semplice portare in scena soltanto i già consacrati. Questo teatro vuole anche aiutare le persone a realizzare quello che hanno la possibilità e il talento di diventare. Questo teatro rischia per quello in cui crede.” Parla così Andrés Ruth Shammah, fondatrice e direttrice del…

Continua a leggere >
Ri-tradurre “Cento poesie di Marina Ivanovna Cvetaeva

Ri-tradurre “Cento poesie di Marina Ivanovna Cvetaeva

Vorrei ri-tradurre “Cento poesie di Marina Ivanovna Cvetaeva”, cominciando da questa tradotta magistralmente da Pietro Zveteremich, pertanto spero di trovare lungo la mia strada una traduttrice che mi aiuti nella versione (che non è traduzione) che conosca bene la vita di Marina e possibilmente che la sua lingua madre sia il russo. Lo so che…

Continua a leggere >
Nicanor Parra: l’ultimo spegne la luce

Nicanor Parra: l’ultimo spegne la luce

Nicanor Parra, diamante della poesia cilena, è Rivoluzione. Unico sudamericano ad essere stato inserito nel Canone Occidentale dal critico Harold Bloom come «uno dei più grandi poeti dell’occidente» e capace di influenza sui versi di Roberto Bolaño (lui stesso dichiarerà «A lui devo tutto») Nicanor Parra, tra i più noti poeti cileni, insieme a Enrique Lihn, Gonzalo…

Continua a leggere >
Michele Iodice. Compositore di mondi

Michele Iodice. Compositore di mondi

Devi incontrare Michele Iodice, mi dice Roberta Denti, e mi invia materiale sulla sua mostra Afrodisia. Vengo colpita dal colore e dalla rappresentazione di un Eros libero e giocoso, spudorato. Le indicazioni di Roberta sono di destino e allora volo a Napoli. Ci incontriamo con Michele Iodice per la prima volta davanti all’ingresso del Museo…

Continua a leggere >
Pavel Florenskij

Pavel Florenskij

Pavel Florenskij (1882 – fucilato per volontà del criminale regime sovietico l’8 dicembre 1937) uno dei grandi pensatori del novecento, nominato il Leonardo russo, ingegnere, matematico filosofo, teologo, mistico, studioso d’arte. Consiglio a chi non lo conoscesse di iniziare da “Non dimenticatemi. Lettere dal gulag”, Mondadori, La colonna e il fondamento della verità, Rusconi con…

Continua a leggere >
Il riposo culturale

Il riposo culturale

Se Dio non volesse farti scrivere certe cose non le farebbe succedere. Persino respirare in questa realtà sta diventando faticoso. Oggi mi è venuto a trovare un amico col quale adoro discute d’arte, cultura e altre attività che, se fatte bene, non riempiono il conto in banca. Era preoccupato e mi ha detto: <<Risulta estremamente…

Continua a leggere >
Piergiuseppe Zanardi. Inediti

Piergiuseppe Zanardi. Inediti

Ultimo appuntamento con l’angolo della poesia. Tappeto rosso per Piergiuseppe Zanardi a mio parere uno dei migliori poeti coevi in assoluto e persona di altissimo profilo umano e culturale.  Buona lettura. Oliviero Malaspina # IL VENTO DI DOMANI Verranno i giorni verranno gli anni e il tempo che resteranno chiusi anche i cancelli e il…

Continua a leggere >
Il piccolo cane sommerso

Il piccolo cane sommerso

Il piccolo cane sommerso dalla sabbia in questa opera di Goya (1821) guarda un Grande cane, il fatto è che non me ne ero mai accorto.  Gabriele D’Annunzio scrisse questa poesia, forse l’ultima, il 31 ottobre 1935: Qui giacciono i miei cani gli inutili miei cani, stupidi ed impudichi, novi sempre et antichi, fedeli et…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!