Spike

Home / Archive by category "Spike" (Page 2)

Spike è un album del 1989 di Elvis Costello,la scelta del nome è un omaggio a
quello che più di tutti ha cambiato il mio modo di scrivere e di reagire alle
cose.

Intervista a Pietrangelo Buttafuoco

Intervista a Pietrangelo Buttafuoco

Ieri, mentre camminavo per i viali che confluiscono in Piazza Mazzini, c’era il sole, il caldo, che si trascinava dietro un vento che a sua volta spazzava via tutto quel calore e quell’armonia quasi estiva. E pensavo a quale canzone associare a questa intervista a Pietrangelo Buttafuoco, autore de “il dolore pazzo dell’amore” visto che…

Continua a leggere >
Ivano Fossati: il bello della mia vita

Ivano Fossati: il bello della mia vita

“Gli uomini perbene sono quasi sempre un intralcio per la società. Pagano le tasse, non alzano la voce, non accampano pretese. Sono insopportabili. Entrano in conflitto con qualunque necessità di trovare scorciatoie. Tagliano la strada ai veloci, ai pronti, ai furbi. Inquinano il mondo col veleno della sincerità e della chiarezza, non producono sviluppo né…

Continua a leggere >
Francesco De Gregori: Ebano

Francesco De Gregori: Ebano

Un cadavere. Ho visto un cadavere. Per la prima volta in vita mia. Nella piazza del mio ex quartiere, a Talenti, Largo Pugliese. Lui viveva lì, chiuso in una fiat uno. In tutti questi anni lo avevo conosciuto, ucraino, con la barba , stava seduto davanti alla chiesa e chiedeva qualche spicciolo. I carabinieri quella…

Continua a leggere >
In morte di Federico Fellini

In morte di Federico Fellini

Federico Fellini in Italia muore ogni giorno. Quasi inutile, ricordare il ventennale della sua morte, se poi c’è chi per esempio non sa nemmeno cosa o chi sia Federico e se parli della “Dolce Vita”potrebbero risponderti anche che è un locale alla moda,  perché no. Muore ogni giorno, e muore bene. Perché in questo Paese…

Continua a leggere >
Mario Monicelli. Guai ai baci

Mario Monicelli. Guai ai baci

Strano Paese l’Italia. Almeno in ambito culturale , dove la memoria pare essere abbandonata a se stessa o peggio le migliori cose sembrano non interessare e costantemente vengono tenute alla larga dalla realtà. Questo è il caso di Mario Monicelli. Chi non lo conosce? Tutti certo. Ma nessuno dopo il gran clamore della morte ha…

Continua a leggere >
Roma: week end con Bob Dylan

Roma: week end con Bob Dylan

PS CENTO VOLTE: ” I LIBRI ERANO QUALCOSA DI SPECIALE, QUALCOSA DI DAVVERO SPECIALE.LEGGEVO MOLTE PAGINE AD ALTA VOCE E MI PIACEVA IL SUONO DELLE PAROLE, DEL LINGUAGGIO.C’ERANO ROMANZI DI GOGOL E BALZAC, DI MAUPASSANT,HUGO E DICKENS. IL PRINCIPE DI MACHIAVELLI, IL CONTRATTO SOCIALE DI ROSSEAU, LE METAFORFOSI I OVIDIO. UN LIBRO SU JOSEPH SMITH.PIU’…

Continua a leggere >
Leonard Cohen, la perfezione

Leonard Cohen, la perfezione

Quando avevo sedici anni e mi innamorai della musica di LC, esibii con orgoglio ai miei genitori (entrambi insegnanti e grandi lettori) la traduzione italiana di “Belli e perdenti” e un articolo di non ricordo più quale giornale che parlava del “poeta canadese LC che era anche cantante”… potei dunque finalmente dire “anche i cantanti…

Continua a leggere >