Come diceva Zeno Cosini

Home / Luca Sossella / Come diceva Zeno Cosini

Chi non ricorda l’explicit della confessione di Zeno Cosini di Svevo, beh il 99% degli italiani a essere ottimisti:

«Forse traverso una catastrofe inaudita prodotta dagli ordigni ritorneremo alla salute. Quando i gas velenosi non basteranno più, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza di questo mondo, inventerà un esplosivo incomparabile, in confronto al quale gli esplosivi attualmente esistenti saranno considerati quasi innocui giocattoli. Ed un altro uomo fatto anche lui come tutti gli altri, ma degli altri un po’ più ammalato, ruberà tale esplosivo e s’arrampicherà al centro della terra per porlo nel punto ove il suo effetto potrà essere il massimo. Ci sarà un’esplosione enorme che nessuno udrà e la terra ritornata alla forma di nebulosa errerà nei cieli priva di parassiti e di malattie. FINE»

(La storia della vernice antivegetativa che qualche influenza l’ha comunque avuta sulla vita di Ettore Schmitz, che sposò Livia la figlia della figlia di Giuseppe Moravia, la raccontiamo un’altra volta.)