Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Author: Luca Sossella

Home / Articles posted by Luca Sossella
Per Gianni Celati

Per Gianni Celati

• Cvetaeva descrisse Pasternak come un incrocio fra un cavallo arabo e il suo cavaliere; Celati era un pastore tedesco e il suo pastore (geniale senza gregge). L’ultima volta l’ho incontrato a Bologna, una conferenza fra ventenni mascherati da rivoltosi all’università, 2010 direi. Sala senza luce, fumosa e umida; mi fece un ragionamento così slegato…

Continua a leggere >
Ri-nascere

Ri-nascere

Il barone di Münchhausen: Un altro giorno volli saltare attraverso una palude che, a prima vista, non mi era parsa larga come di fatto la trovai quando mi vidi proprio in mezzo ad essa. (…) E sarei perito senza fallo se, con la forza del braccio, presa la coda della mia capigliatura e sollevatala con…

Continua a leggere >
Nostalgia del presente di J.L. Borges

Nostalgia del presente di J.L. Borges

In quel preciso momento l’uomo disse: che cosa non darei per la gioia di stare al tuo fianco in Islanda sotto il gran giorno immobile e condividerlo adesso come si condivide la musica o il sapore di un frutto. In quel preciso momento l’uomo le stava accanto in Islanda.

Continua a leggere >
Uno spettacolo che non dice più nulla

Uno spettacolo che non dice più nulla

Quando mi capita di incontrare un sapiente, non uso a caso la parola, come Federico Ferrari non mi dico altro, solo che faccio il lavoro più bello possibile. Lavoro poi non è la parola, parlerei più di tigre che mi divora e mi salva. Federico scrive (e l’abbiamo impaginato in quarta, in prima di copertina…

Continua a leggere >
La mancanza di Erisictone

La mancanza di Erisictone

La voce magistrale di Ermanna Montanari Teatro delle Albe dice la mia traduzione di Erisìctone tratta dal Libro VIII delle “Metamorfosi” di Ovidio (il testo latino cui si è fatto riferimento è l’edizione a cura di William S. Anderson, Publii Ovidii Nasonis Metamorphoses, Stutgardiae et Lipsiae,1996). “La mancanza di Erisictone” è nel secondo volume di…

Continua a leggere >
Noi siamo o abbiamo il linguaggio?

Noi siamo o abbiamo il linguaggio?

Noi siamo o abbiamo il linguaggio? In greco gli ausiliari avere e essere sono intercambiabili, ma il primo significa che abbiamo uno strumento con cui agire, il secondo che noi siamo lo strumento. Non è domanda retorica, ma essenziale (a proposito anche Hegel diceva che “la lingua è il corpo del pensiero”), è in quel…

Continua a leggere >
Borges non è mai esistito

Borges non è mai esistito

• Ogni tanto riemerge l’historiette che Borges non sia esistito; un argentino di origine italiana mi scrive che ha le prove inoppugnabili (sic!) della veridicità sull’inesistenza, dice (lo sprovveduto) di chiamarsi Aquiles Scatamacchia, figurarsi! • La storiella è vecchia, ma siccome anche uno stolto ti può accompagnare da un genio, mi è tornata alla mente…

Continua a leggere >
La delicata sofferenza di Mario Benedetti

La delicata sofferenza di Mario Benedetti

Mi capita spesso di pensare alla delicata sofferenza di Mario Benedetti, gli occhi, un poeta verso cui provo un rimorso immedicabile per non essergli stato vicino quando ha tradotto per noi Michel Deguy e poi alla fine quando la combustione bianca delle parole sfiorava l’incomprensibile. Quella sera che gli dissi (al Teatro Elfo a Milano)…

Continua a leggere >
Due romanzi che precedono Kafka

Due romanzi che precedono Kafka

Stanotte mi è capitato fra le mani un libro scritto dal grande editore Wagenbach del 1995, Feltrinelli lo pubblicò malino l’anno successivo, io lo rifarei molto meglio, e forse lo rifarò. E mi è venuto in mente quel testo di Roberto Calasso a proposito di Bazlen sui “libri unici”: «Fu allora che Bazlen, per farsi…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!