America’s writing

Home / Rubriche / Archive by category "America’s writing"
R. O. Kwon. Gli incendiari

R. O. Kwon. Gli incendiari

Nei Nove saggi danteschi Borges scrisse che “innamorarsi significa crearsi una religione il cui Dio è fallibile.” Il suo riferimento era dichiaratamente l’abnegazione che Dante aveva per Beatrice, da cui accettava anche di essere ignorato e respinto, addirittura dileggiato e disprezzato, tanto forte era la sua dedizione. Quella di Dante per Beatrice era “un’adorazione idolatrica” che…

Continua a leggere >
Ling Ma, Febbre

Ling Ma, Febbre

Si può scrivere un altro romanzo apocalittico nell’era dell’ipersaturazione di apocalissi annunciate, promesse, descritte o solo immaginate? La risposta è ovviamente sì, quel che è meno ovvio è riuscire a costruire un romanzo che non sia la ripetizione di schemi ormai già imbolsiti, prevedibili e scontati perché già fin troppo usati. Ling Ma ci è…

Continua a leggere >
Robert Coover, La babysitter e altre storie

Robert Coover, La babysitter e altre storie

C’è chi fa letteratura e chi invece la disfa, la ridicolizza, la trasforma in satira e parodia, dissacra il sacro e il sacralizzato, in poche parole: la rende più umana. A questa tradizione appartengono per esempio il Satiricon o il Decamerone, e tra i contemporanei per certi versi Pynchon. A questa tradizione appartengono anche alcuni esempi cinematografici, come…

Continua a leggere >
Ian McEwan, Macchine come me

Ian McEwan, Macchine come me

Alan Turing è morto ma ha fatto in tempo a pronosticare il 2050 come l’anno in cui presumibilmente si sarebbero viste le prime Intelligenze Artificiali capaci di superare il Test di Turing, un test in cui si riuscirebbe a determinare se una macchina riesca o meno a pensare come un essere umano. Turing è morto,…

Continua a leggere >