“Scomparire come singolarità e risiedere nel tutto”

Home / Rubriche / Quasi noi / “Scomparire come singolarità e risiedere nel tutto”

Energia

Forse, quando la percezione del tutto mi pervade provo l’aldilà?

Che sia quello ciò che sarò?

Vibrazione libera che esisterà senza più sostanza?

Un’estasi perpetua, o un flusso che nuovamente rinascerà?

Fantastico nei pensieri.

La morte non è che cambiamento.

Mi libero e vago.

#

 

Tutto

Scomparire come singolarità e risiedere nel tutto.

Ecco la percezione più profonda che di tanto provo.

Mentalmente sono intorno, il mio paesaggio interiore esce.

Si sposa attraversandomi, fuoriesce da occhi, naso e bocca.

Ciò che tocco mi penetra.

Un flusso di energia, di sensazioni che entrano in me e (rindondano) che ritornano.

Unisono con il mondo.

Sguscio, divento pietra, mare e vento.

Sono anche te.

©️ Schiappapietre Pierluigi