Epochè

Home / Rubriche / Archive by category "Epochè"
PER UN PUGNO DI PAROLE / 7

PER UN PUGNO DI PAROLE / 7

                  Eccoci qui care amiche e cari amici col settimo appuntamento della mia silloge 32 POESIE. Non ho nulla da aggiungere se non augurarvi buona lettura. #   1 All’ora in cui La luna è una cetra Io suono i miei capelli tra le dita scemando nel…

Continua a leggere >
PER UN PUGNO DI PAROLE / 6

PER UN PUGNO DI PAROLE / 6

Eccoci al sesto appuntamento con le poesie regalate. Vi auguro ogni bene. A tutte e a tutti. # 1 Guardali bene dal ponte Gli occhi dei bambini annegati Così distanti dai nostri occhi. Guardale bene dal ponte Le bocche di madri spaurite Così distanti dalle nostre bocche. Guarda bene all’orizzonte Le mani dei ragazzi soldati…

Continua a leggere >
PER UN PUGNO DI PAROLE / 5

PER UN PUGNO DI PAROLE / 5

Siamo tutti stanchi, credo. Altrettanto credo che i sacrifici che ci vengono “chiesti”, vadano fatti. Per civiltà, solidarietà, lungimiranza, cercando di bypassare quarant’anni di edonismo, di individualismo e narcisismo. Vi invito a tenere duro. A rimandare le polemiche a un dopo che attendiamo con ansia. Io spero sempre di fare cosa gradita regalandovi i miei…

Continua a leggere >
PER UN PUGNO DI PAROLE / 4

PER UN PUGNO DI PAROLE / 4

Smetto momentaneamente causa Covid-19 la protesta contro gli editori di poesia che ormai più che in quarantena sono in cancrena. Adoro invece continuare a regalare pezzi della mia silloge poetica a voi amiche e amici, tramite Satisfiction. È un piacere immenso che non contempla narcisismi ma solo condivisione di parole e sentimenti. Vi sento tutt*…

Continua a leggere >
PER UN PUGNO DI PAROLE / 3

PER UN PUGNO DI PAROLE / 3

Care amiche e cari amici, continuo con aumentato ribrezzo la mia protesta nei confronti degli editori di poesia, regalandovi tramite Satisfiction la terza quaterna della silloge 32 poesie. Spero vi faccia piacere in questi momenti in cui siamo tutti segregati e abbiamo più tempo o forse meno tempo. In ogni caso come disse Montale, la…

Continua a leggere >
PER UN PUGNO DI PAROLE/2

PER UN PUGNO DI PAROLE/2

Dopo una settimana di sosta, in una autoquarantena che mi sono imposto per miei pregressi e cronici che bene non si accoppierebbero col nuovo Corona, riprendo la mia protesta contro gli editori, soprattutto di poesia, regalando a voi lettori di Satisfiction le mie poesie. # 5 Ci vuole tanta pazienza nel perderti E poi tanto…

Continua a leggere >
PER UN PUGNO DI PAROLE

PER UN PUGNO DI PAROLE

È un momento particolare della mia vita, costellato da disturbi fisici ed emotivi. In questi momenti è facile lasciarsi andare a bilanci che poi risultano inevitabilmente errati. L’unica certezza che ho è la nausea verso un Paese dove le librerie chiudono. Un Paese che ha l’80% di falsi scrittori e il rimanente 20% di scarsi…

Continua a leggere >
Melisanda Massei Autunnali, Decameron felino

Melisanda Massei Autunnali, Decameron felino

L’opera si compone di dieci novelle per dieci giorni. Smontando e rimontando fiabe classiche e miti greci su frammenti di modernità. È l’impegno che il gatto CONTE si assume per consolare e divertire dieci gatti in attesa di soccorsi, dopo il disastro del Ponte Morandi a Genova. Ci riuscirà, al tempo stesso consolidando il patto…

Continua a leggere >
Lunamarea, silloge di Piergiuseppe Zanardi

Lunamarea, silloge di Piergiuseppe Zanardi

Piergiuseppe Zanardi è secondo me uno dei più grandi poeti italiani. E come tale vive l’esilio dai salotti che contano. Certamente in modo anche voluto. La sua vita è un incrocio tra quella di Penna e Pasolini. Nato nella punta estrema dell’Oltrepò Pavese, ben presto si trasferisce a Milano dove cambia diversi lavori: insegnante elementare,…

Continua a leggere >