Diario di una lunatica sull’orlo di una crisi di sensi

Home / Rubriche / Archive by category "Diario di una lunatica sull’orlo di una crisi di sensi"
Sfogliami tutta

Sfogliami tutta

Abito in un’ex latteria con vetrina e porta su strada il che fa di me, a tutti gli effetti, una donna di strada, così protesa all’esterno da aver scelto una dimora che consente un’immediata fuga. Quando comprai questa peculiare dimora oltre dieci anni fa, ricordo che amavo sistemare il divano sul marciapiede dove me ne…

Continua a leggere >
L’attimo sfuggente

L’attimo sfuggente

Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po’ e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò … Si esce poco la sera … Vedi caro amico, cosa si deve inventare per poterci riderci sopra per continuare a sperare e se quest’anno poi passasse in un istante, vedi amico mio come diventa importante che…

Continua a leggere >
MONOGAMAI

MONOGAMAI

Tra i miei rituali del sabato mattina (sveglia all’alba e andare di corsa in giro per la mia bella Milano, se ho fatto la brava. Advil, Bloody-Mary e uova, se ho fatto la cattiva) c’è andare in edicola per la mia “rassegnazione stampa”, tra cui immancabile l’appuntamento con Ddonna di Repubblica, rivista femminile ma non…

Continua a leggere >
JIA YOU MILANO

JIA YOU MILANO

Nel 2001 tre mesi dopo la tragedia dell’11 settembre andai a New York a lavorare per il Wine & Food Institute un italiano che si salvò miracolosamente dal crollo delle Torri Gemelle – peccato perché era un certified asshole – e che necessitava di aiuto per ricostruire l’ufficio. Scelse quella giusta: io sono brava a…

Continua a leggere >
Rassegnazione stampa

Rassegnazione stampa

La mia rassegnazione stampa è ampia e variegata e di solito prevede la lettura online dei quotidiani durante la settimana e un approfondimento cartaceo nel fine settimana, a meno che lo dedichi ai guizzi del materasso accumulando inserti che saranno ignorati a favore dei piaceri della carne. Nello scenario più impegnato, inizio con Sette e…

Continua a leggere >
Il manifesto degli spostati

Il manifesto degli spostati

Nel mio girovagare e curiosare per il mondo, variando destinazioni e orizzonti, rimane sempre la costante delle librerie. In una delle più immense, lo Strand Bookstore di New York, che vanta di avere 18 miglia di libri (la lunghezza che raggiungerebbero tutti i suoi tomi se allineati in strada), mi sono imbattuta in un libro…

Continua a leggere >
Sexxx & Pop

Sexxx & Pop

La mia passione per l’erotismo, la cultura e i viaggi mi porta sempre a scovare intriganti mostre e insoliti musei in giro per il mondo. Nel mio disinibito peregrinare, ho visitato più volte l’esilarante e interessante MoSex, il Museo del Sesso di New York, al quale ho dedicato alcuni articoli per le edizioni italiane di…

Continua a leggere >
RINASCIMENTO PSICHEDELICO

RINASCIMENTO PSICHEDELICO

Negli anni novanta, Timothy Leary affermò: Il personal computer è l’LSD degli anni ’90. A mio parere, l’LSD degli anni Duemila sono i social media, lisergica malia che ogni giorno rapisce per ore e ore milioni di utenti, assorti e paralizzati, immersi in una realtà virtuale. Un tempo quella realtà virtuale era sperimentata con l’assunzione…

Continua a leggere >
La prosa conturbante e fulgida di Lucia Berlin

La prosa conturbante e fulgida di Lucia Berlin

Avendo vissuto una vita difficile, la compianta autrice rifiutò di distruggere i suoi personaggi femminili o la brutalità che li sconvolge. Articolo di Jordan Kisner Tradotto da Roberta Denti The Atlantic C’è un eremita della montagna che compare due volte nella prosa di Lucia Berlin: la prima in La Donna Che Scriveva Racconti, la raccolta…

Continua a leggere >
#HeToo

#HeToo

Anni fa ordinai un libro introvabile – Bad Behavior (1988) una serie di racconti della scrittrice americana Mary Gaitskill – tra cui spiccava una short-story intitolata Secretary, da cui fu tratto un film con James Spader e Maggie Gyllenhaal, che narra l’infuocato rapporto tra una ragazza affetta da autolesionismo e da vena masochista e il…

Continua a leggere >