Benvenuto su Satisfiction   Click to listen highlighted text! Benvenuto su Satisfiction

Diario di una lunatica sull’orlo di una crisi di sensi

Home / Rubriche / Archive by category "Diario di una lunatica sull’orlo di una crisi di sensi"
Lo scoglio amante

Lo scoglio amante

Non ho mai sopportato limiti o confini, non sono disposta a sottomettermi a regole che non sono le mie, nessuno può imprigionare la mia voglia di libertà, il mio bisogno viscerale di essere me stessa fino al midollo. Potrebbero suonare come parole mie, in realtà appartengono a Manuela Mantegazza, sciamana amorosa, scrittrice, in passato direttrice…

Continua a leggere >
Il certo incerto

Il certo incerto

La scostumata signorina viandante Psychedelic Pink Punk deflagrò sulla piccola isola, sbarcando arsa e fumantina dal furore strombolano. Arrivai e lo Stromboli, geloso colante lava, eruttò. Intrapresi, presa e preda della mia focosa vis, trekking a minne di fora, sessioni di furore uterino in montagna, incandescenti interventi a Radio Deejay e Radio Vanessa, bizzeffe di…

Continua a leggere >
Psychedelic Pink Punk

Psychedelic Pink Punk

Il pericolo più grande per l’uomo è che la vita diventi qualcosa di quotidiano. Se questo accade, tutto diviene ovvio e scontato e non c’è più spazio alcuno per la meraviglia e lo stupore. (Ernst Jünger, scrittore e filosofo tedesco del XX secolo) Ho cambiato casa, amante, isola. Ma soprattutto ho cambiato energia. Da un…

Continua a leggere >
L’amore è foga

L’amore è foga

Ciò che amo, è partire, scegliere la strada. Lo spazio, il presente, l’oblio. La strada sono io, un serpente e, ancora, il cammino lasciato dietro me è la mia vecchia pelle abbandonata. La strada è la vita, un liberarmi continuamente dalle apparenze, uno sradicarmi da me per rinascere nuova, luminosa, un dare vita alla sconosciuta…

Continua a leggere >
Serge Gainsbourg. L’homme à tete de chou

Serge Gainsbourg. L’homme à tete de chou

Se fossi Dio, forse sarei il solo a non credere in me. Dio: quale altro stronzo potrebbe prendersi al suo posto la responsabilità delle ingiustizie del mondo? (Serge Gainsbourg) In questo bislacco, infimo, emorroico, violento e volgare presente oggi ancora più dobbiamo prostrarci a leccare il culo spirituale dell’immenso cattivo maestro, il maudit, il ribelle,…

Continua a leggere >
Elogio della gioiosa follia

Elogio della gioiosa follia

Sono due i principali ostacoli alla conoscenza delle cose: la vergogna che offusca l’animo, e la paura che, alla vista del pericolo, distoglie dalle imprese.  La follia libera da entrambe. Non vergognarsi mai e osare tutto. Da Elogio della Follia di Erasmo da Rotterdam L’opera di Erasmo da Rotterdam, umanista e filologo olandese, vissuto nel…

Continua a leggere >
Jane Birkin. Post-Scriptum. Diario 1982-2013

Jane Birkin. Post-Scriptum. Diario 1982-2013

Che amaro déjà-vu … a distanza di un anno esatto dall’insorgenza del virus ci ritroviamo ancora rinchiusi e rincoglioniti davanti a schermi inermi attanagliati da preoccupazioni, ansie e frustrazioni. Ricordo con tagliente precisione l’incubo del primo lockdown, quando in preda ad angoscioso sgomento, GPS, direttore di Satisfiction, venne in mio aiuto letterario, e umano, dandomi da…

Continua a leggere >
Pretend it’s a life

Pretend it’s a life

Sono rientrata alla base milanese dopo aver trascorso tutto l’autunno sull’isola che c’è, riparata dal virus e ristorata dal vulcano, dalla natura e dall’amore. L’atterraggio nella “normalità” è stato un hard landing, scombussolante e snervante. Sballottati tra chiusure, restrizioni, limitazioni, in città non ci resta che pretendere di avere una vita sospesa e in attesa….

Continua a leggere >
LIFE’S A TRIP

LIFE’S A TRIP

Gli amanti dei libri sanno che molto spesso sono loro a scovare noi nel momento più propizio. La casa che ho trovato, o meglio che mi ha trovato, a Stromboli, dove sbarcai ormai tre mesi fa, concedendomi la possibilità di un’isola, si chiama Casa degli Angeli e svetta sull’abitato di Scari, un incanto di dimora…

Continua a leggere >
L’AVVENTURA

L’AVVENTURA

Bisognerà che dimentichi questa giornata. Persi dieci dollari alle corse dei cavalli, oggi. Che futilità. Farei meglio a ficcare l’uccello in una crêpe allo sciroppo d’acero. On Writing Charles Bukowski   Da due mesi mi sono isolata sull’isola che c’è. Fuggiasca e tormentata come Monica Vitti nel film L’Avventura (1960) di Michelangelo Antonioni, girato alle…

Continua a leggere >
Click to listen highlighted text!